Casa smart con Homeassistant, Top 5 Componenti 2a parte

Casa smart con Homeassistant, Top 5 Componenti 2a parte

 

In Homeassistant ci sono più di 700 componenti, ma quali sono i migliori? Quali sono quelli per cui vale la pena investire tempo? Qui trovi la seconda parte delle risposte!

Non hai visto la prima parte?  Homeassistant, Top 5 Componenti 1a parte

 

Hai già dato un occhio all’indice di articoli inerenti la Domotica presenti nel mio sito?

Facci un salto: Indice articoli di Domotica

 

Se volete il Bundle:
Prima di iniziare, se non sei pratico di Homeassistant, consiglio di leggerti qualche guida dedicata che ho fatto. Trovi il link più in alto.

Philips HUE

  • Utilizzo: Controllo smart delle luci Philips Hue
  • Complessità configurazione: Facile

 

 

Le lampade Philips HUE sono delle luci che permettono di essere comandate a distanza tramite un’applicazione dedicata. Ovviamente, il concetto casa smart, non si applicherebbe se non avessimo un unico punto nel quale far convergere tutta questa tecnologia. Ecco dove compare Homeassistant.

Come funziona?

Le Lampade Philips Hue sono dotate di Bridge, la centralina che le comanda. Homeassistant è già preconfigurato per accettare l’installazione del Bridge. Una volta configurato, da Homeassistant avremo a disposizione il controllo della luminosità e spegnimento/accensione di queste lampade.

Come si configura?

La configurazione è piuttosto facile ed immediata. Alimentate e connettete il Bridge alla rete domestica e siete pronti. E’ sufficiente seguire le istruzioni di configurazione a questo Link: https://home-assistant.io/components/hue/ e nel giro di 5 minuti sarai in grado di comandare delle luci con le tue dita!

 

Pico Text-To-Speech

  • Utilizzo: Assistente vocale
  • Complessità configurazione: Facile

Pico è un assistente vocale. Diverso da Snips (Vedi sotto). Pico è in grado di far riprodurre ad Homeassistant, mediante altoparlanti, frasi. Un esempio potrebbe essere: entri in casa, fai scattare un sensore di movimento e Homeassistant ti saluta con “Buongiorno!”

Un modello di casse USB compatibili con Homeassistant:

 

Come funziona?

Il funzionamento è molto semplice. E’ sufficiente specificare una frase da pronunciare e chiamare il componente Picotts.

Come si configura?

Anche la configurazione è piuttosto facile.

  • Installare le librerie di Picotts
  • Configurare il dispositivo USB come cassa esterna su Raspberry
  • Predisporre Homeassistant per far funzionare Picotts.

Qui trovi tutte le indicazioni: https://home-assistant.io/components/tts.picotts/

Ti do un consiglio per ottenere risultati garantiti. Prima di fare tutte le prove, installa anche VLC e prova a far riprodurre una canzone con quel Media Player. Questo ti evita eventuali problemi di Troubleshooting in merito all’uscita audio del Raspberry.

Ricorda di riavviare sempre Homeassistant dopo ogni modifica ai file di configurazione. Questo ti renderà la vita facile e ti farà risparmiare un sacco di tempo.

Pensi sia finita qui? Aspetta di vedere Snips!

 

 

PING (ICMP)

  • Utilizzo: Monitoraggio
  • Complessità configurazione: Facile

 

Come funziona?

il PING è un banalissimo strumento di monitoraggio in grado di capire se un dispositivo a casa nostra è “vivo” o meno. Il funzionamento è semplicissimo ed è basato a livello di indirizzo IP. Homeassistant, ad intervalli definiti, verifica se quell’IP è attivo e risponde, diversamente possiamo impostarlo per notificarci.

Immagina per esempio che un sensore di movimento non sia più raggiungibile…in questo caso Homeassistant ci avviserebbe subito. Potrebbe essere normale o peggio, un tentativo di sabotaggio del nostro allarme.

Come si configura?

Questo credo sia il componente più semplice da configurare tra tutti quelli proposti. E’ sufficiente scrivere nel file di configurazione gli indirizzi IP che vogliamo tenere sotto monitoraggio e dopo quanto dirci se sono raggiungibili o meno.

 

Focus Esclusivo!

In alternativa al PING, c’è anche uno strumento un po’ più completo per il monitoraggio dei dispositivi: NMAP. Io l’ho provato e mi son trovato abbastanza male.

A differenza del PING, NMAP, genera molto più traffico di rete quindi mi andava ad intasare gli Access Point.

Ho optato per il PING in quanto a noi è sufficiente capire se un dispositivo è operativo o meno.

 

Snips

  • Utilizzo: Controllo vocale gratuito
  • Complessità configurazione: Media

Snips, è il futuro del controllo vocale gratuito per la casa smart. Questo componente infatti è un’intelligenza artificiale completamente locale che permette di controllare qualsiasi cosa all’interno della tua casa. Snips è obbligatorio per il nostro obiettivo di casa smart.

Per rimanere aggiornato in merito a questo fantastico componente, leggi in esclusiva il mio articolo: Jarvis, tutte le novità di Snips per il 2018!

Come funziona?

Attraverso l’azionamento mediante parola chiave “Hey Snips“, è in grado di trasferire ad Homeassistant una serie di informazioni e scatenare una serie di eventi. Accensione di luci, attivazione di scenari, spegnimento o attivazione allarme…qualsiasi cosa.

Per il funzionamento di Snips è necessario un microfono ed un Altoparlante in quanto dobbiamo essere in grado di capire quando il Raspberry ha recepito o meno i comandi:

 

 

Come si configura?

La configurazione non è tra le più semplici purtroppo, io però voglio renderti la vita facile. Trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno in questo articolo: Riconoscimento Vocale Gratis con Home Assistant

Dopo aver configurato Snips, invita un amico a casa e mostragli cosa sei in grado di fare con la tua voce!

 

 

Wake On Lan

  • Utilizzo: Accensione o spegnimento remoto di dispositivi.
  • Complessità configurazione: Media

Wake On Lan o abbreviato WOL è un componente/protocollo in grado di accendere o spegnere dispositivi attraverso un semplice comando remoto. Il mio PC e la mia NAS, si accendono e spengono con un tocco sul mio telefono!

Come funziona?

Attraverso la rete LAN, Homeassistant manda dei “pacchetti” speciali che se ricevuti da un determinato dispositivo che è stato configurato, permette di fare azioni definite: accensione o spegnimento.

 

Come si configura?

Per configurare questo componente hai bisogno del MAC dei dispositivi che vuoi accendere o spegnere.

Una volta configurati i tuoi dispositivi per accettare questo tipo di “richiesta”, sei pronto ad iniziare! Verifica però che i tuoi strumenti siano in grado di supportare questa configurazione.

Se hai acquistato da poco Computer o NAS non dovrebbero esserci problemi.

 

Anche qui non preoccuparti, ho già pensato a come farti risparmiare tempo scrivendo una guida completa su questo argomento: Domotica con Raspberry. Home Assistant + WOL

 

Hai già dato un occhio all’indice di articoli inerenti la Domotica presenti nel mio sito?

Facci un salto: Indice articoli di Domotica

 

Se volete il Bundle:

Lascia un commento