Casa domotica fai da te con Home assistant…Il futuro

Con Home Assistant trascendiamo il concetto di casa domotica fai da te

 

Oggi parliamo di un prodotto che trascende il concetto di domotica moderna: Home Assistant

Home Assistant è un software open-source basato su Python 3 in grado di controllare tutti i dispositivi tecnologici all’interno della nostra abitazione, dalle luci al forno volendo. Essendo un prodotto open-source è supportato dall’intera community quindi è in continuo e costante aggiornamento. Ogni release introduce funzionalità sempre più utili ed integra sempre più dispositivi da poter controllare.

 

 

Hai già dato un occhio all’indice di articoli inerenti la Domotica presenti nel mio sito?

Facci un salto: Indice articoli di Domotica

 

Se volete il Bundle:

Come funziona la casa domotica fai da te con Home Assistant?

Home Assistant non è molto conosciuto come software di domotica in Italia ma secondo me merita un sacco. Non è disponibile in commercio un prodotto multi piattaforma in grado di integrarsi al 100% con qualsiasi componente all’interno della vostra abitazione.

Sono presenti software per la gestione domotica di una casa, la Biticino per esempio ha il suo, Vimar anche ma sono tutti sistemi “Chiusi”. Con i sistemi proprietari comandi/gestisci componenti dedicati e se devi controllare qualcosa che non è compatibile, cade il palco. Ecco dove possiamo trarre vantaggio con Home Assistant. Questo software è in grado di controllare letteralmente ogni componente presente in casa tua: dalla semplice luce alla più complessa automazione.

 

E’ Gratis! In più, non essendo un software proprietario innanzitutto abbatte tutti i costi dell’acquisto di una licenza, quindi relativa manutenzione o apparecchi domotici costosi per farlo girare.

In secondo luogo come detto in precedenza è supportato da un sacco di persone. Il che vuol dire che alla presenza di un Bug, malfunzionamento o dubbi, possiamo avere aiuto dal mondo intero.

Il software non è alla portata di tutti a livello di utilizzo, in quando necessità di un minimo di competenze sistemistiche, di programmazione, elettroniche ed elettriche.

 

Aspetti fondamentali

Home Assistant è la nuova frontiera per la casa domotica fai da te. La reale versatilità di questo software è che, consumando pochissime risorse, è in grado di girare tranquillamente anche su una Raspberry Pi! (io l’ho installato su una raspberry Pi 3) Non sapete cos’è una raspberry Pi? Cliccate qui per saperne di più

Con meno di 70€ potete acquistare un Kit completo con Raspberry e poter inziare già da subito a sperimentare questo software.

Provate a paragonare cosa costa un impianto domotico per una casa, o solo l’acquisto delle apparecchiature se l’impianto ve lo fate in casa. Con meno di 70€ siete già in grado sperimentare!

 

L’aspetto chiave che, secondo la mia opinione, farà emergere questo software oltre al fatto che è gratuito e supportato dalla comunità è l’utilizzo di componenti per integrare ogni dispositivo esterno. Il team di sviluppo ha pensato bene di non fare un software super complesso per permettere agli utenti di usarlo su qualsiasi piattaforma, ma di fare l’opposto l’opposto. Il team ha sviluppato un software di base semplice ma che, con l’ausilio di componenti aggiuntivi, è in grado di “parlare” con tutti i dispositivi di casa vostra.

 

Faccio un esempio: Home Assistant nativamente non supporta la configurazione con le lampade Philips-HUE, però potete installarci il componente aggiuntivo per configurale. Installato il componente è sufficiente configurare il dispositivo che avete acquistato ed il gioco è fatto. Potete controllare le luci Philips-Hue usando il software Home Assistant.

Ad oggi lo sviluppo di questo software ha portato ad avere più di 600 componenti utilizzabili. Una lista dettagliata la potete trovate qui: https://home-assistant.io/components/

La domanda che vi starà frullando in testa probabilmente è: C’è un modo per vedere come funziona o come si presenta visivamente? Certohttps://home-assistant.io/demo/

 

Versatilità

Home Assistant è controllabile da qualsiasi dispositivo supporti un browser internet. Android, PC, Apple etc. Una volta installato, il frontend è accessibile da un web server sulla porta 8123.

Quando si ha per le mani un software di domotica come questo, l’unico nostro limite è la fantasia.

Controllare luci, automazioni, rileva presenze, controllo delle telecamere, tapparelle, finestre, porte, serrature elettroniche. Qualsiasi cosa che sia alimentata a corrente elettrica è gestibile con Home Assistant.

Al momento io lo uso per controllare:

  • La mia coppia di Philips-HUE
  • Le luci della casa (senza nessun impianto invasivo fatto)
  • La tempetura interna di alcune stanze con un termometro da 7€
  • L’accensione, la gestione e lo spegnimento di tutti i dispositivi che ho in rete (NAS, Router, PC etc)
  • Gestione di notifiche
  • Gestione delle azioni da fare su specifico movimento fatto col telefono.

Non siamo molto distanti nel poter arrivare ad avere una casa domotica fai da te quasi come quella di Tony Stark in Iron Man.

 

Questo è un estratto della mia configurazione

domotica home assistant esempio

 

 

Hai già dato un occhio all’indice di articoli inerenti la Domotica presenti nel mio sito?

Facci un salto: Indice articoli di Domotica

 

Se volete il Bundle:

17 commenti

  1. Giorgio Sarcletti on

    Bello e interessante l’articolo presentato. Bravo, prosegui su questa strada!! Sono molto interessato all’accensione, la gestione e lo spegnimento di tutti i dispositivi che ho in rete (NAS, Router, PC etc) un po’ quello che hai fatto tu su home assistant. Ti seguo molto volentieri. Cordialmente Giorgio Sarcletti

  2. Ciao Giorgio,
    A breve uscirà un articolo inerente la sicurezza di HomeAssistant. A seguire ci saranno tutorial per come fare tante cose, inclusa la gestione dei dispositivi informatici in casa.

    A presto!

  3. Giorgio Sarcletti on

    Ti seguo sempre con interesse e non vedo l’ora che escano nuovi progetti. Nell’attesa volevo porti una domanda: è possibile con home assistant controllare altre pi camere installate su altri raspberry che non siano lo stesso sul quale ho home assistant installato? Perché se così fosse da una unica unità potrei controllare più videocamere dislocate in giro per casa. In pratica come già avviene con IP web Cam installata su un dispositivo android. Grazie per la cortesia ti saluto molto cordialmente Giorgio Sarcletti

  4. Ciao Giorgio,

    Sto preparando progetti inerenti: temperatura, umidità, dashboard, e tanto altro! Per rispondere alla tua domanda: Si. Se configuri la tua PI con una webcam per essere controllata/visionata tramite un URL (magari con username/password), puoi usare il componente di Home Assistant chiamato: Generic MJPEG IP Camera. https://home-assistant.io/components/camera.mjpeg/

    In ogni caso ricordati sempre: “Nella tecnologia, l’unico limite è la fantasia”

    Nik

  5. Giorgio Sarcletti on

    Ho fatto come dici molto probabilmente sono io che sbaglio ma mi da errore. Per la Webcam sulla pi devo installare qualche programma particolare tipo motion o RPi Webcam? Non ne esco fuori. Ti chiedo un aiutino. Grazie ancora e buoni progetti. Giorgio

  6. Ciao Nicola,

    finalmente un italiano che parla di home assistant!

    Io lo uso da quasi un anno ormai e ne sono entusiasta! Sto seguendo alcune tue guide per implementare componenti che non avevo ancora scoperto, grazie!

    Una domanda: sei sicuro che Home assistant non possa parlare con i sistemi vimar? Da quel che leggo quest’ultimi supportano lo standard KNX che è possibile configurare in home assistant….

    Fammi sapere

    Marco

  7. Ciao Marco!,

    Allora siamo in 2! Mi fa piacere che le mie guide ti abbiano aiutato, mi raccomando condividi 🙂

    In Homeassistant puoi configurare tutto, o in un modo o in un altro è possibile integrare qualsiasi cosa. Personalmente per quanto riguarda la parte elettrica, ho ideato un prototipo di scheda in grado di interfacciarsi con ogni tipo presa/interruttore/pulsante in casa. E’ tutto wireless. Non ho mai approfondito la parte KNX per ora.

    Per casa tua come ti sei adoperato? Fammi sapere che magari possiamo scambiarci delle idee.

    Buona serata

    Nik

  8. Ciao stò vedendo qusto sw di domotica e vedendo il tuo file volevo sapere se nel device status fai il controllo se i dispositivi sono Accesi?
    Quali sono i comandi che hai usato?
    Grazie e bel sito di supporto

  9. Giordano Bossi on

    Ciao a tutti,
    anch’io sono interessato a questo software di domotica.
    Oggi proverò ad installarlo sul mio NAS (QNAP).
    Ho solo un grandissimo dubbio… per poter gestire il tutto bisogna essere programmatori?
    Io non sono completamente digiuno di informatica… ma non sono programmatore.

    Grazie a tutti.

  10. Ciao Giordano,
    No, non è necessario essere programmatori, specialmente se ti limiti solo ad usare Homeassistant. Se poi vuoi avvicinarti anche al mondo di Arduino, guarda i miei tutorial e non dovresti avere problemi.
    Nonostante io lavoro nell’informatica da molti anni ormai, non son programmatore e me la cavo lo stesso.

    Ciao

    Nik

  11. Salve a tutti! sto cercando di installare HA su Q-nap 228A tramite container station ma no ci sono riuscito, cioè lo installo, poi se vado su mio IP:8123 mi dice “impossibile aprire la pagina” .Aiuto.

  12. Ciao Cristian,

    Purtroppo non ho mai installato Homeassistant su una Qnap. Tuttavia dall’errore sembra che il webserver non sia attivo sulla tua Qnap. Hai configurato il virtualhost?

    Ciao

    Nik

  13. Ciao
    Complimenti per tutte le guide che hai fatto.
    É da un po’ di tempo che cerco una roba del genere avevo addirittura provato a farla con python…
    Secondo me l’unica vera “pecca” di home assistant attualmente é la mancanza di una guida di riferimento in italiano.
    Ti chiedo se hai conoscenza di libri guide ecc in italiano sull’ argomento.
    Saluti e grazie per le risorse che metti a disposizione.

  14. Ciao Beppe,

    Che io sappia non ci sono libri in italiano di HomeAssistant. Però il mio sito è ben fornito 🙂
    Considerando tutto quello che sta uscendo di recente per Hass, passa a farti un giro ogni tanto così da poter trovare nuovi tutorial

    A presto

    Nik

Lascia un commento