Axis M2025 LE Network Camera Recensione

Vuoi che scriva una recensione? Contattami

Axis M2025, Network Camera. Un modello davvero fatto bene!

 

axis m2025

Descrizione generale

Era da tanto che volevo mettere le mani su un prodotto in grado di farmi sbalordire un pochino, e devo dire che il modello di Axis M2025 ci è riuscito!

Questa volta ho voluto orientarmi verso un prodotto in grado di soddisfare sì le esigenze aziendali di videocontrollo, ma anche quelle di un privato che vuole avere un prodotto di qualità e soprattutto che duri nel tempo.

Ci ho messo un po’ a trovare un prodotto come questo che riesca a incastrare un po’ tutti i requisiti che una videocamera, secondo me, deve avere ma alla fine ho conosciuto Axis ed il modello Axis M2025.

L’azienda Axis è nel mercato da parecchi anni (1984) ed ha sempre proseguito verso la strada della videosorveglianza. Mi ha colpito il fatto che Canon (si, Canon) nel 2015 ha voluto acquistare la gran parte delle azioni societarie. Solo questo, per quanto mi riguarda, è segno che la società lavora con impegno per sfornare prodotti di qualità.

Se vuoi approfondire la storia della società Axis ti lascio ai dettagli: Storia società

 

 

 

Caratteristiche tecniche

Veniamo alla parte più interessante di tutte: le sue peculiarità. Prima di tutto devo dire che questa videocamera è davvero ben fatta. Sembra corazzata. E’ molto compatta e pesa poco.

Attenzione che è alimentabile solo via POE, dovrete procurarvi un alimentatore adatto per poterla alimentare.

Nel dettaglio presenta anche:

  • Ottima qualità dell’immagine. Il modello Axis M2025 che ho testato permette lo streaming di contenuti in 1080p a 30 FPS
  • Alti standard relativi alla sicurezza. Sono rimasto davvero sorpreso da questo modello. Sono d’accordo che per un modello di fascia medio alta è normale, ma ormai non lo do’ più per scontato. HTTPS, metodi di autenticazione, sicurezza sulle password etc dal mio punto di vista sono davvero buoni

 

E’ sopravvissuta al mio test di vulnerabilità più pesante senza riscontrare vulnerabilità note. Per un dispositivo così delicato, in grado di mostrare anche l’interno della nostra abitazione, mi aspetto il 100% e così è stato.

Lo so che al giorno d’oggi non si può dire di essere protetti al 100%, ma sicuramente uno strumento in grado di offrire già fuori dalla fabbrica un così alto livello di sicurezza, se poi aggiungiamo anche il nostro, otteniamo davvero un grande livello di affidabilità.

 

  • E’ possibile sfruttare le API di Axis per potersi connettere alla videocamera. Vedremo tra poco anche l’integrazione con Home Assistant
  • Presenta anche lo slot microSD per la registrazione di filmati in locale
  • Campo visivo di 115°
  • Condizioni di funzionamento: -30°C + 50°C. Piuttosto buono per la sua categoria. Considerando che non la classifico una videocamera da esterno, ma più da interno, è in grado di resistere a temperature più che oneste per il nostro clima.

Vi risparmio tutta la solita carrellata noiosa di caratteristiche tecniche. Voglio far emergere quelle che davvero fanno la differenza. In ogni caso per il dettaglio completo trovate tutte le informazioni qui: Dettaglio caratteristiche

La videocamera è gestibile molto comodamente da interfaccia WEB. Dal mio punto di vista un sistema molto completo ed abbastanza intuitivo. E’ possibile configurare tutto via WEB con il modello Axis M2025, dall’utente, all’area dove attivare il trigger per la registrazione.

 

 

Integrazione con HA

 

Questa è la parte che più mi ha entusiasmato. Tutti sapete che sono un fan di Homeassistant e della domotica.

 

A tal proposito vi lascio con qualche chicca da potervi gustare:

Detto questo, la prima cosa che ho provato appena ho messo le mani sul modello Axis M2025, è stata quella di verificare la compatibilità con Homeassistant. Ragazzi, è compatibile al 100%. Per chi come me sta preparando tutto per realizzare la casa di Tony Stark, questa videocamera fa proprio al caso vostro!

E’ possibile sfruttare l’integrazione nativa con il componente Axis (Si, Homeassistant ha anche quello), oppure utilizzare il componente Generic Cam. Funzionano entrambi.

Ho trovato un unico neo per quanto riguarda la configurazione incrociata con Homeassistant. Se usiamo la videocamera con un metodo di autenticazione, la fluidità dell’immagine cala di qualità. Sia chiaro, continuiamo a vedere perfettamente cosa succede dentro la nostra abitazione, ma io punto alla perfezione.

Se disabilitiamo l’autenticazione della videocamera, sblocchiamo i limiti dello streaming. Credetemi quando vi dico che lo streaming di una videocamera, connesso in VPN, non è mai stato così veloce. Posso tranquillamente affermare di aver raggiunto il “tempo reale” di Streaming.

 

Si, lo so…Ma ti sei completamente dimenticato della sicurezza? Disabilitato l’autenticazione, chiunque è in grado di poter vedere in diretta tu che giri dentro casa. E’ vero, ma ho già trovato una soluzione a questo. Essendo queste cose troppo delicate, vi dico solo che mi è bastato uno Switch, e un po’ di passione per il mondo della sicurezza informatica.

 

 

Integrare l’Axis M2025 con altri prodotti?

L’integrazione con Homeassistant è solo un piccolo aspetto che possiamo considerare, ma qualora non siate in grado, o semplicemente non è quello a cui puntate, non c’è cosa più giusta di configurare questa videocamera con una NAS o una VisualStation.

Se non sai cos’è una VisualStation, ti consiglio di leggere il mio articolo a riguardo: VS960HD Synology VisualStation

l‘Axis M2025, si sposa benissimo quando la integriamo direttamente con una NAS in grado di supportare il videocontrollo come una Qnap o una Synology.

Ho potuto testare questo modello con una Synology DS1517+ e devo dire che mi son trovato bene.

  • Configurazione immediata
  • Estrema facilità nella gestione della videocamera
  • Grazie alla NAS, creiamo un ottimo ambiente per il videocontrollo, affidabile e veloce
  • Visto che il software integrato nella NAS è disegnato appositamente, tutte le funzionalità sono sfruttate a pieno. Lo streaming è spettacolare. Anche qui posso tranquillamente affermare di raggiungere il “tempo reale” come reazione della videocamera. Sia di giorno che di notte.

 

 

PRO E CONTRO

PRO:

  • Veramente ben costruita e solida. Una volta regolata con i propri strumenti, non la si muove nemmeno prendendola a sprangate
  • Si vede davvero bene. Nonostante in commercio ci siano videocamere in 4K, il modello Axis M2025, fa il suo lavoro egregiamente
  • Il prezzo è estremamente onesto. Non pensate che sia eccessivo per un modello di questa categoria. da 100€ per una videocamera mediocre a circa 400€ per questa la differenza la sentite appena la prendete in mano. i 100€ li buttate, i 400€ li investite

CONTRO:

  • Come contro posso solo dire che ho trovato un po’ fastidioso il fatto che utilizzando l’autenticazione, lo streaming via Homeassistant risulta un po’ scattoso. Niente di problematico ma sicuramente risolvibile. Probabilmente c’è qualcosa che rallenta lo streaming nel protocollo utilizzato per l’autenticazione.

 

 

Giudizio finale

Ne vale la pena? Allora, il prezzo come detto poco fa, è nella media. E’ un acquisto importante, specialmente se pensiamo di coprire più aree con questi dispositivi. In ogni caso, se io dovessi investire dei soldi in videocamere, ora che ho conosciuto Axis, so a chi rivolgermi.

A dirla tutta, opterei addirittura per il modello a 4K. Sono dell’idea che se devo fare un impianto di videosorveglianza, tramite le mie videocamere devo essere in grado di vedere ogni cosa. Se lo facciamo con l’intento di scoprire un potenziale ladro, io voglio sapere anche quanti nei ha sul viso.

Lascia un commento