Miglior NAS per casa. Synology Vs Qnap.

Vuoi che scriva una recensione? Contattami

Miglior NAS per casa. Synology Vs Qnap.

 

Premessa

 

Ci sono un sacco di articoli su questo argomento ma nessuno dà chiare indicazioni di quale sia il migliore o risponde a queste domande:

 

  • Differenza tra i RAID?
  • Qual è realmente il miglior NAS per casa?

In questo articolo esclusivo, oltre a rispondere alle domande appena poste, vi mostro quanto è facile fare una valutazione e soprattutto come ottenere il massimo del risparmio.

Al giorno d’oggi si sente parlare di Cloud, backup dei dati etc. Ormai il disco USB è superato in quanto non è possibile, in maniera facile, condividere i dati con famiglia e amici. La NAS risolve questo problema in quanto è connessa alla vostra rete domestica.

Ogni dispositivo connesso alla rete o al Wi-Fi è in grado di accedere ai dati.

 

 

Differenza tra i RAID

Vediamo di approfondire il concetto in maniera facile e chiara.

Non parto dalla genesi spiegando qual è l’acronimo o dando informazioni tecniche delle quali magari non ve ne fate niente, piuttosto voglio svelarvi il segreto che sta dietro a quale RAID scegliere in base alle vostre necessità.

Per i più appassionati e smanettoni consiglio di leggere Wikipedia in merito a: cos’è un RAID.

Il RAID è un tipo di configurazione che potete utilizzare quando installate una NAS per la prima volta. Usando questa tecnologia è possibile combinare 2 aspetti essenziali:

  • Velocità dei dischi.
  • Ridondanza in caso di rottura.

A livello casalingo, dal mio punto di vista, sono 3 i RAID che ci possono interessare:

  • RAID0 (2 dischi).
  • RAID1 (2 dischi).
  • RAID5 (opzionale) (3 o più dischi).

Il RAID0 è il RAID dedicato alle prestazioni. Combina la capacità dei 2 dischi utilizzati facendone uno solo.

  • Vantaggi? Estrema velocità.
  • Svantaggi? se si rompe un disco perdi tutto.
  • Quando usarlo? Su una NAS o un PC dove non tenete dati importanti ma solo di passaggio. Il mio PC lavora con 2 SSD Samsung 850 EVO in RAID0. Se si dovesse rompere un disco, formatto e reinstallo tutto. Nel PC non ho niente di vitale perché ho tutto salvato nella NAS.

 

Il RAID1 è il RAID dedicato alla ridondanza. Copia i dati in entrambi i dischi utilizzati.

  • Vantaggi? In caso di guasto di un disco, non perdo niente. Ho i dati nell’altro.
  • Svantaggi? Prestazioni inferiori. Ogni azione che fa la NAS, deve replicarla su entrambi i dischi.
  • Quando usarlo? Nel 95% dei casi. Questo è il RAID per eccellenza. Un buon compromesso per iniziare e validissima alternativa nel caso di una NAS a 2 dischi.

 

Il RAID5 è il RAID dedicato alle NAS con 3 o più dischi. E’ il compromesso tra ridondanza e prestazioni.

  • Vantaggi? In caso di guasto di un disco, i dati rimangono intatti. Prestazioni elevate.
  • Svantaggi? Di 4 dischi, uno deve essere usato come “disco di recupero”, quindi perdo l’intera capacità di un disco in termini di spazio. (4 dischi da 1TB, 1 usato come “disco di recupero”, mi lasciano 3 TB di spazio totale).
  • Quando usarlo? Nel caso di NAS a 4 o più dischi.

Domanda: posso usare RAID5 con 3 dischi?

Risposta: Tecnicamente si può ma non è presente il “disco di recupero”. Questo vuol dire che se si rompe uno dei 3 dischi, perdete tutti i dati.

 

 

Modelli di NAS

Non è facile stilare una classifica di quale sia il migliore. Io però voglio renderti la vita facile. Voglio mostrarti un confronto tra 2 marchi e una piccola sorpresa finale.

Alla fine di questo articolo, avrai le idee molto più chiare su cosa ti serve. Garantito.

Non prendo neanche in considerazione NAS con 1 disco in quanto sono paragonabili ad un normalissimo disco USB condiviso. Due è il mix perfetto per chi deve iniziare e ottenere ottimi risultati.

Dal mio punto di vista ci son 2 Brand che meritano un confronto: Qnap e Synology

Questi 2 marchi sono come Apple e Samsung per i telefoni. Nessuno dei 2 supera l’altro. Hanno entrambi ottimi prodotti e valide alternative.

Alla fine sapremo qual è il miglior NAS! Iniziamo con il confronto:

 

 

Qual è il miglior NAS?

Il primo modello che andiamo a vedere è del Brand Synology. Non mi soffermo neanche sul design, in quanto ormai tutti i modelli che escono ad uso domestico sono già belli.

Synology

Top di gamma per quanto riguarda i modelli Entry Level del marchio Synology. Un ottimo compromesso tra prezzo, prestazioni e usabilità
  • Vantaggi: Davvero facile da usare. Grandi prestazioni per quanto riguarda streaming, e lettura/scrittura di dati.
  • Svantaggi: Il software di gestione ogni tanto crea problemi. Secondo me il punto debole di Synology è il software di gestione.

Ho avuto modo di lavorarci un po’ e devo dire che come NAS non è affatto male. Se vi state affacciando per la prima volta al mondo delle NAS, questo potrebbe essere un po’ troppo “tecnico”.

Qnap

  • Vantaggi: Prestazioni eccezionali, ed estrema facilità d’utilizzo. Setup iniziale a prova di chiunque. Personalmente lo trovo molto figo in fatto di design rispetto al Synology.
  • Svantaggi: A livello casalingo, nessuno. Se lo utilizzate in maniera spinta (Video Transcoding o altro), ho notato un po’ di rallentamenti. Niente di grave.

Alla fine il software di gestione della NAS è tutto quello che l’utente finale usa. Qnap ha fatto un gran lavoro come sistema operativo. Ottime App per Smartphone per poter utilizzare la NAS, estrema facilità d’uso sia inizialmente che dopo aver configurato la NAS.

Adatta a chiunque si stia affacciando al mondo delle NAS per la prima volta e cerchi un prodotto “Plug-and-Play”

 

Domanda: Come mai ci sono modelli che costano oltre 400€ e mi sembrano molto simili?

Risposta: Perché probabilmente hanno già a dischi dentro a differenza di questi 2 modelli. Infatti i 2 modelli proposti sono spediti senza dischi.

 

Dal mio punto di vista non ci si può sbagliare in termini di che disco prendere o che marca. Western Digital RED. L’unica scelta che dovete fare è sulla capacità.

Mi raccomando, per un NAS a 2 dischi, è consigliabile prendere 2 dischi gemelli.

 

Risultati

Considerando anche il prezzo, la Qnap vince. Il modello TS 228 secondo me è il miglior NAS per casa. Se dovessimo fare un confronto testa a testa con prezzi simili forse la Synology qualche possibilità di spuntarla l’avrebbe.

Hai presente fare un acquisto e dopo mangiarti le mani? Ecco, se compri una Qnap questo NON accade. Alla stesura di questo articolo, la Qnap è anche in sconto per un periodo limitato!

E’ quasi come comprare un prodotto Apple, costa un botto, ma poi ti rendi conto che tutto sommato fanno le cose fatte bene, specialmente negli schermi e nei PC.

Ora che sai quale NAS comprare, perché non leggi anche: Accendere PC da remoto, Magie con Homeassistant

 

 

Ti svelo un segreto…

Ti ho promesso una sorpresa finale e non ho intenzione di rimangiarmi la parola.

E’ vero che i 2 modelli di NAS che abbiamo visto sono 2 ottimi candidati, ma se avete in programma di usare pesantemente la NAS vi consiglio di fare direttamente il salto di qualità verso un modello a 4 dischi.

Per me questo è l’apice dei NAS domestici. Il confine tra utilizzo domestico e aziendale.

  • Vantaggi: 4 dischi. Configurazione in RAID5, il che ci permette di avere un’enorme capacità di archiviazione e ridondanza in caso di guasti. USB 3.0 ovunque.
  • Svantaggi: dovete trovare un posto dove metterla perché non è piccola. Benché sia estremamente carina, ha il suo ingombro. Nulla di irrisolvibile però.

Se siete appassionati di tecnologia come lo sono io, vi consiglio invece questo:

Questa NAS, benché non sia ancora potente come il modello che sto utilizzando io, supera qualsiasi concorrente. Veloce ad accendersi, nello streaming, nella copia del file e nell’accesso da remoto.

Per rendervi l’idea, la fascia dopo di questa è utilizzante dalle aziende.

Questo invece è il modello che sto utilizzando io. Un po’ overkill per una NAS casalinga: Qnap TS 453-Pro. Caratteristiche e prestazioni

Te la riassumo con 2 parole: “Un server“.

Lascia un commento