Lampade IKEA Tradfri VS Lampade Philips HUE

Lampade IKEA Tradfri VS Lampade Philips HUE

 

lampade ikea

Mai sentite nominare? Lampade IKEA Tradfri! Anche l’IKEA propone la propria versione di lampada SMART.

 

Dopo il mio articolo Domotica con Raspberry: Philips Hue + Home Assistant, molti di voi mi hanno chiesto cosa ne penso delle lampade IKEA Tradfri…in questo articolo farò un paragone tra i 2 brand per vedere quale dei 2 vale la pena davvero acquistare.

Andremo a paragonare:

  • Kit da acquistare
  • Facilità d’uso & Materiali
  • Integrazione con dispositivi di terze parti (Home Assistant in questo caso)
  • Costi

 

Hai già dato un occhio all’indice di articoli inerenti la Domotica presenti nel mio sito? Facci un salto: Indice articoli di Domotica

 

Kit da acquistare

  • Philips HUE

Le lampade Philips HUE vengono fornite su più KIT. Noi andremo a vederne 2 che più o meno vanno a coprire le esigenze di tutti.

Il primo KIT comprende il Gateway (centralina) e 3 Lampade normali con attacco E27 RGB.

 

  • Lampade IKEA Tradfri

Le lampade IKEA Tradfri sono disponibili su più KIT ma quello che a noi interessa è questo: kit con Gateway

IKEA ci propone 2 varianti dello stesso KIT tra cui:

  • Lampada + dimmer wireless (inutile)
  • Lampada + sensore di movimento (poco utile)
  • Lampada + telecomando (inutile)

 

Il primo e l’ultimo KIT sono puramente orientati ad ampliare l’offerta del prodotto e fare Marketing. Di utile non hanno nulla. Quello che puoi controllare con il dimmer wireless e con il telecomando, si può fare benissimo con l’applicazione da Smartphone che trovate nello Store.

Spendere soldi per acquistare quei 2 kit equivale a buttarli dalla finestra.

 

Sia Philips che IKEA non ci obbligano a comprare il KIT per forza, ma possiamo anche comprare i singoli pezzi separatamente. Di convenienza ce n’è poca ma almeno apprezziamo l’elasticità commerciale che ci viene proposta.

 

Facilità d’uso & Materiali

Per facilità d’uso intendo la capacità dell’oggetto di essere facile da usare, configurare e la sua qualità costruttiva.

  • Philips Hue

Onestamente, visto il prezzo speravo in qualcosa di qualitativamente superiore. La tecnologia che sta dietro queste 2 lampade e la centralina non giustifica il prezzo.

Per quanto riguarda la facilità d’uso; immediate. Aprite la scatola, connettete la spina e nel giro di 1 minuto potete già iniziare a giocare con l’applicazione.

 

  • Lampade IKEA Tradfri

Sia le lampade Philips che le lampade IKEA sono MADE IN CHINA, come ogni altra cosa. Sono rimasto però sorpreso dalla qualità costruttiva e dai materiali utilizzati da IKEA. Non son un fan dell’IKEA ma voglio essere obiettivo, fanno il loro lavoro anche se son dell’IKEA.

Facendo un paragone secco con Philips HUE, devo dire che la procedura di IKEA è più macchinosa.

Per quanto riguarda la parte Applicazione, sono molto simili entrambe. Non ho notato particolari differenze anche perché una volta integrate in Home Assistant l’applicazione non l’ho più usata.

 

Integrazione con dispositivi di terze parti

Ormai sapete tutti che non mi fermo mai alla prima pagina del libro ma arrivo fino alla fine. Il configurare le lampade IKEA o Philips HUE che siano e vedere che funzionino con l’applicazione da Smartphone per me corrisponde solo al verificare che le lampade funzionino!

Il nostro obiettivo è quello di progettare la Domotica della nostra casa nell’ottica di controllare tutto da un’unica piattaforma: Home Assistant nel nostro caso.

Sia IKEA che Philips ci permettono con i loro prodotti di lavorare “in armonia” anche con dispositivi di terze parti. Home Assistant, accetta la configurazione di entrambe le marche.

Confronto:

  • Philips HUE: La configurazione con Home Assistant è IMMEDIATA. Senza configurare nulla, lasciando Home Assistant impostato in “Autodiscovery” saremo in grado di configurare le lampade Philips con un click.
  • Lampade IKEA Tradfri: Qui la faccenda si complica. A causa delle API utilizzate da questo prodotto, con Home Assistant non è facilissima l’integrazione. Qui trovate il tutorial per configurarle su Home Assistant.

 

Costi

Veniamo alla parte che interessa alla maggior parte delle persone. I prodotti funzionano, ma quanto mi viene a costare?

Il costo di una lampadina media a LED si aggira attorno ai 6-9€, dipende dove la comprate e che marca scegliete. Possiamo arrivare anche a 20€.

Il costo di una lampada Philips è di 19,90€. Con questa versione possiamo variare l’intensità luminosa ma non la temperatura del colore nè il colore in sè. La Philips HUE ha 800 Lumen.

Il costo di una lampada IKEA Tradfri varia

  • Versione BASE: 9,90€ La versione base include la lampada IKEA Tradfri con la possibilità di variare solo l’intensità luminosa. E27 da 1000 lumen, leggermente più luminosa della Philips HUE
  • Versione PRO: 19.90€. La versione pro aggiunge la possibilità di poter variare la temperatura del colore. Per gli amanti del bianco (io), c’è la possibilità di poter settare il colore con una gradazione più fredda.

 

Il costo del KIT HUE è di 70€ circa mentre quello di IKEA è di 74€

  • Nel KIT HUE sono presenti 2x Lampade E27 e il Gateway. Possiamo connetterlo alla rete sia via Ethernet che sia Wi-Fi.
  • Nel KIT IKEA sono presenti 2x Lampade, 1x Gateway e 1x Telecomando. Anche il gateway dell’IKEA è possibile connetterlo via cavo o via Wi-Fi. Sono onesto, quei pochi euro di differenza sono giustificati. IKEA, fornendo il telecomando aggiuntivo, mantiene un buon rapporto offerta/prezzo.

 

Considerazioni finali

IKEA mi ha indispettito parecchio perché per poter configurare l’applicazione e controllare una lampada, è necessario ALMENO 1 telecomando. Sia esso dimmer, telecomando o sensore. Questo non me l’ha detto ne il venditore ne c’è scritto da qualche parte.

VI rendete conto di averne bisogno una volta che andate nella sezione “Aiuto” quando l’applicazione non vi permette di configurare la lampada.

Per quanto riguarda Philips HUE, non posso lamentarmi. Tutto ha funzionato al primo colpo.

 

Morale della favola, se avete problemi di budget, andate a colpo sicuro con i prodotti IKEA. Il fatto che non siano marchiati come un brand noto come Philips non preclude il fatto che siano di buona qualità. Un fattore carino dell’IKEA che mi è piaciuto è il telecomando: piccolo, e funzionale. Il fatto che sia compreso nel KIT completo, fa guadagnare punti a IKEA.

 

Se invece volete che le vostri luci possano cambiare colore, avere una facilità di integrazione con dispositivi di terze parti (Home Assistant) assoluta, ed una versatilità ad altissimi livelli, cambiate binario e andate dritti verso le Philips HUE.

12 commenti

  1. Ottimo articolo, preciso, scritto bene e molto utile a chi come sta cercando varie soluzioni da poter valutare.
    Grazie e complimenti, continua così!

  2. Ho trovato i tuoi articoli con una ricerca su Google.
    Direi ottimi. Sono onesti, precisi e sufficientemente semplici anche per non smanettoni.
    Complimenti, ottimo lavoro.
    Grazie.

  3. Beh, quando la lampada deve accenderla un bambino il kit con dimmer o, meglio ancora, quello con telecomando non sono poi così inutili (anzi… ho escluso alcuni prodotti di altre marche proprio per questo motivo).
    E poi, diciamocelo chiaro, dover prendere il cellulare, sbloccarlo, aprire l’applicazione (tempo di caricamento), cliccare per accendere una lampadina è una rottura di palle.

  4. Ciao Gino,

    Dal tuo punto di vista, come dovrebbe accedere un bambino la luce?
    Son d’accordo su quanto dici in merito al tempo che ci si impiega per accedere una lampadina tramite il telefono. Con Tasker però (Uno dei miei prossimi articoli) è possibile accendere luci senza nemmeno sbloccare il telefono). Questo vale anche per il controllo vocale.

    A presto

    Ciao

    Nik

  5. Ciao Nicola, mi è piaciuto molto il tuo articolo in quanto semplice e dettagliato. Se non sbaglio però le lampadine di Ikea, a differenza di quelle Philips, non si possono gestire anche dall’interruttore (quello al muro). Con 1 gateway si possono collegare più lampadine Philips rispetto a quelle di Ikea (massimo 10). Inoltre quelle Ikea non possono ancora essere gestite singolarmente dai vari assistenti (Siri, Alexa e Google), se non utilizzando un dimmer, telecomando o sensore per lampadina.

  6. Ciao Adriano,

    Sul fatto di quante lampadine puoi connettere ad un singolo Gateway, non ho trovato info. Sei sicuro siano solo 10? Come ho risposto ad Emilio più in basso, Homeassistant può gestire anche la singola lampadina. Sono abbastanza sicuro che usando Snips, tu sia in grado di controlalre la singola lampadina anche tramite controllo vocale.
    In ogni caso, grazie per aver condiviso il tuo feedback

    Ciao

    Nik

  7. Ciao una info siccome prenderò una cucina Ikea e mi hanno messo le illuminazioni Smart Ikea però verranno integrate da quelle Phillips. La mia domanda è : installando poi Google home riesco a separare le cose ovvero comandare sia le luci Ikea che le hue degli altri ambienti?

  8. Ciao Ugo,

    Si non ci son problemi. Io lavoro a casa mia sia con le luci Ikea che con quelle Philips e non ho problemi. Riesci a farle funzionare anche in abbinata

    Ciao

    Nik

Lascia un commento